Molto spesso ricevo clienti in negozio che mi chiedono il MICROBLADING…

Capisco subito quindi che non hanno moltissime informazioni in materia, per cui cerco di spiegare la differenza nel modo più semplice.

Innanzitutto, la differenza principale sta nello strumento con cui viene effettuato il trattamento:

I colori usati invece sono praticamente gli stessi che sono SEMIPERMANENTI e vengono impiantati esattamente nello STRATO SUPERFICIALE DEL DERMA in entrambi i casi.

Ne consegue che, il MICROBLADING è un trattamento sicuramente più ECONOMICO perché viene utilizzata solo la lama con il manico che la contiene.

 Il rischio più grande in questo caso è che se vi rivolgete ad un’operatrice poco esperta, c’è il rischio di ritrovarsi delle microcicatrici fatte dalla lama per la troppa pressione, per cui poi i successivi interventi di ritocco o modifica, possono risultare difficoltosi su un tessuto cicatriziale.

Cosa che non succede con il DERMOGRAFO che è di gran lunga più sicuro e performante. Io non eseguo MICROBLADING infatti.

Se decidete di sottoporvi ad un intervento di trucco semipermanente quindi, informatevi bene con l’operatrice sul tipo di trattamento che andrà ad eseguire, cosi da non ritrovarvi poi con tatuaggi e/o colori non adatti al vostro tipo di pelle o viso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *